Davide Tansini

Storia, architettura, arte e ricerca

Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere

Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere

Milano – 2018

Pizzighettone – 2011-2017


  • Che cosa: storia del tardo Medioevo e del Rinascimento.
  • Dove: Milano (Lombardia), Castello Sforzesco (Piazza Castello); Pizzighettone (Cremona, Lombardia), cerchia muraria (Piazza d’Armi).
  • Come: spettacolo di narrazione storica.
  • Quando: 26 Luglio 2018 (a Milano); 2 Luglio, 13 Agosto, 24 Settembre, 29 e 31 Ottobre e 5 Novembre 2011, 5 Maggio, 4 Agosto e 2 Novembre 2012, 6 Luglio 2013, 26 Luglio 2014, 7 Novembre 2015, 20 Agosto e 5 Novembre 2016 e 19 Agosto 2017 (a Pizzighettone).
  • Info: cellulare 349 2203693, Facebook www.facebook.com/pizzighettone1500, e-mail eventi@tansini.it.

Lucas Cranach (1472-1553)

Coppia male assortita (giovane donna e anziano)

Olio su tavola trasferita su tela

1525

Besançon (Franca Contea, Francia), Musée des Beaux-Arts et d’Archéologie

Lucas Cranach. Coppia male assortita (giovane donna e anziano). Olio su tavola traferita su tela. 1525. Besançon (Franca Contea, Francia), Musée des Beaux-Arts et d’Archéologie

Uno scandalo osé fra XV e XVI secolo: un sexgate nell’Italia del Rinascimento, che coinvolge i vertici politici di Milano, Francia e Venezia. Questo scandalo sessuale scoppiato oltre cinque secoli fa è diventato lo spunto per un racconto storico intrigante e coinvolgente: tanti i colpi di scena, così come i rapporti e le somiglianze (spesso inattese) con la realtà attuale.

È stata questa la proposta di Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere, che in varie tappe svoltesi dal 2011 al 2018 ha presentato al pubblico uno spettacolo di narrazione storica.

Passioni, denaro, intrighi, sesso, politica, tradimenti in ambientazioni suggestive: il Castello Sforzesco di Milano e la cerchia muraria di Pizzighettone, antica roccaforte cremonese affacciata sul fiume Adda (illuminata con fiaccole e torce).

Lo scenario storico in cui si è sviluppata la trama dello scandalo rosa è il Centro-Nord Italia tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento. Un periodo che vede parecchî stati affrontarsi in numerosi conflitti: il Ducato di Milano, la Repubblica di Venezia, quella fiorentina (al cui servizio opera Niccolò Machiavelli), il Regno di Francia (governato da re Luigi XII d’Orléans), gli Stati della Chiesa (con papa Alessandro VI, al secolo Rodrigo Borgia), i dominî di Caterina Sforza (soprannominata la «Tigre di Forlì», nipote del duca di Milano) e di Cesare Borgia (figlio del papa Alessandro VI, fratello di Lucrezia e più noto come il Duca Valentino).

Scontri acuitisi anche a causa delle spregiudicate manovre politiche messe in atto dal duca di Milano Ludovico Maria Sforza (1452-1508, più noto come Ludovico il Moro), che nel 1499 portano la guerra nel cuore del Ducato milanese, territorio strategico per il controllo politico e militare dell’Italia centro-settentrionale.

Ideatore e conduttore dello spettacolo è stato Davide Tansini, che ha ricostruito lo scandalo del 1500 grazie a personali ricerche archivistiche e bibliografiche. In questo evento ne ha proposto le vicende sotto forma di racconto sul modello del teatro di narrazione.

Lo spettacolo di Tansini ha preso le mosse dalla caduta di Ludovico il Moro. Nella primavera del 1500 il duca sforzesco è sconfitto e catturato dalle truppe del re di Francia Luigi XII, che si proclama nuovo sovrano di Milano. Nel frattempo, la Repubblica di Venezia (alleata del sovrano transalpino) occupa il Cremonese e la Gera d’Adda. Paolo Biglia (ex agente e ambasciatore di Ludovico), scappa dal Ducato ormai sotto controllo francese e si rifugia a Pizzighettone presso suo cognato Giovanni da Casale.

Memore déi suoi precedenti sforzeschi, la Signoria veneziana si dimostra tutt’altro che comprensiva verso Paolo: Fantino Valaresso (provveditore veneziano di Pizzighettone) lo mette al bando e dichiara ribelle Giovanni. I due sono costretti a abbandonare il borgo, ma la moglie di Giovanni rimane e diviene la chiave per la loro riscossa. Paradossalmente, grazie a un (presunto) tradimento coniugale della donna, consumato con un personaggio del tutto particolare: lo stesso Fantino Valaresso, l’ufficiale che ha bandito Paolo e Giovanni.

Sfruttando abilmente legàmi e conoscenze altolocate (addirittura, l’ambasciatore francese a Venezia) nell’estate 1500 i due cognati riescono a portare la liaison tra la moglie di Giovanni e Fantino Valaresso all’attenzione del Collegio dei Savi di Venezia. Così, il provveditore è rimosso dalla carica e posto sotto processo, dietro ripetute insistenze dello stesso ambasciatore transalpino. L’ex ufficiale scampa al carcere, ma per chiudere l’incidente diplomatico e lo scandalo il Collegio è costretto anche a riabilitare Paolo e Giovanni.

Non soltanto. Proclamandosi leale suddito della Signoria, Giovanni da Casale si spinge a domandare un «segno di fedeltà» ai magistrati veneziani: a denti stretti il Collegio dei Savi gli concede l’investitura a cavaliere di San Marco, celebrata l’8 Novembre 1500 dal Doge Agostino Barbarigo. Fantino Valaresso, che ha compromesso il nome della Serenissima a Pizzighettone, scompare dalla scena politica. Ma non definitivamente: qualche anno più tardi diviene magistrato e poi senatore di Venezia: perché non sempre uno scandalo sessuale blocca una carriera politica…

Ora documentario ora spy story, il racconto di Davide Tansini non si è limitato a enumerare fatti e biografie: invece, è stato un discorso vivace, articolato e coinvolgente su un periodo storico e sull’eredità che ha lasciato: società, economia, usi, arti, tradizioni, curiosità (a Pizzighettone e non soltanto).

Ci saranno le vicende politiche, con il loro immancabile séguito di speranze e delusioni; le personalità più in vista dell’epoca (quasi VIP del Medioevo e del Rinascimento); le questioni più sentite e dibattute, come le tasse (tema sempre d’attualità) e i timori per un futuro incerto. Difficile non ritrovare anche nell’attuale vita quotidiana punti di contatto con questo passato soltanto in apparenza lontano.

Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere è stata uno spunto per conoscere e rivivere la storia.


Pizzighettone (Cremona, Lombardia)

Leone e Torre del Guado

Ripresa fotografica digitale

Pizzighettone (Cremona, Lombardia). Leone e Torre del Guado. Fotografia digitale

L’8 Aprile 1500 la città di Novara si arrende alle truppe francesi comandate dal Re Luigi XII d’Orléans (1462-1515).


Jean Pérreal o de Paris (1455-1527/1529 c.a)

Luigi XII Re di Francia

Olio su tela

1514

Windsor (Berkshire, Regno Unito), Collection Of Her Majesty The Queen

Jean Pérreal o de Paris. Luigi XII Re di Francia. Olio su tela. 1514. Windsor (Berkshire, Regno Unito), Collection Of Her Majesty The Queen

Localizzazione – Comuni: Milano, Pizzighettone. Province: Milano, Cremona. Regione: Lombardia. Sito: Castello Sforzesco di Milano (Piazza Castello); cerchia muraria di Pizzighettone (Piazza d’Armi). Coordinate: N 45.46950582624044, E 9.180578595069392 (Milano); N 45.18708820984834, E 9.784252783420584 (Pizzighettone).

Organizzazione – «In arce» e «Lombardia sforzesca» (Milano), «Gruppo Volontari Mura» (Pizzighettone).

Ideazione e conduzione – Davide Tansini.

Note – Lo spettacolo di narrazione storica Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere si è svolto presso il Castello di Milano (Lombardia) il 26 Luglio 218 e presso la cerchia muraria di Pizzighettone (Cremona, Lombardia) il 2 Luglio, il 13 Agosto, il 24 Settembre, il 29 e il 31 Ottobre e il 5 Novembre 2011, il 5 Maggio, il 4 Agosto e il 2 Novembre 2012, il 6 Luglio 2013, il 26 Luglio 2014, il 7 Novembre 2015, il 20 Agosto e il 5 Novembre 2016 e il 19 Agosto 2017. L’evento non ha avuto scòpo di lucro. La partecipazione alla tappa milanese dello spettacolo è stata gratuita. I contributi raccolti dal «Gruppo Volontari Mura» in occasione delle tappe pizzighettonesi sono stati devoluti al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico di Pizzighettone. L’evento è stato ideato e condotto da Davide Tansini: suoi sono la paternità creativa dello spettacolo e tutti i relativi diritti. I contenuti illustràti da Tansini al pubblico durante la manifestazione sono basàti sugli esiti delle sue ricerche in àmbito storico-architettonico. Per la preparazione e la conduzione dello spettacolo Davide Tansini ha operato gratuitamente.



Giovanni Ambrogio de’ Petris o de’ Predis (1455 c.a-1509)

Ludovico il Moro

Miniatura

Fine del XV secolo

Tratto dal Codice Trivulziano 2167

Milano (Lombardia), Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana

Giovanni Ambrogio de’ Petris. Ludovico il Moro. Miniatura. Tratto dal Codice Trivulziano 2167, fine del XV secolo. Milano (Lombardia), Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana

Davide Tansini

Storia, architettura, arte e ricerca

Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere

Tutti i diritti riservati. Versione 2014 transitoria. Aggiornamento: 27 Luglio 2018

Pubblicazione non periodica (Leggi 47/1948 e 62/2001)

Per le indicazioni di pubblicazione accedi alla pagina Note

Lo spettacolo Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere riguarda i seguenti argomenti: lo scandalo sessuale scoppiato a Pizzighettone nella seconda metà dell’anno 1500; il dominio della Serenissima Repubblica di San Marco sul Cremonese; la Lombardia e la Valpadana durante il Rinascimento, tra la firma del Primo Trattato di Blois (Seconda Guerra Italiana) e la Guerra della Lega di Cambrai. Personaggî citàti nella narrazione storica: doge Agostino Barbarigo (1419-1501), consigliere Paolo Biglia, castellano Girolamo Cadapesaro, cavaliere Giovanni da Casale, re Luigi XI d’Orléans (1462-1515), Caterina Maria Sforza (1463-1509), duca Ludovico il Moro Maria Sforza (1452-1508), provveditore Fantino Valaresso. La narrazione storica Pizzighettone 1500: guerre, scandali, potere è stata ideata e condotta da Davide Tansini: storico, studioso di storia medievale, rinascimentale e moderna, di architettura fortificata e militare, di toponomastica e di storia della navigazione fluviale, socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli», dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e della «Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi». Davide Tansini si è occupato della storia di Pizzighettone e della Lombardia fra Quattrocento e Cinquecento anche nelle seguenti iniziative e pubblicazioni: visite guidate alle mura di Pizzighettone (Pizzighettone, cerchia muraria – dal 2000); L’eremo di Sant’Eusebio, ne «La Nostra Gente», Pizzighettone, Piccolo Laboratorio Culturale «Don Luigi Viadana», II, 1, 2005, pp. 6-7; 1449: intrighi, denaro e tradimenti al Castello di Pizzighettone, ne «La Cronaca», Cremona, Società Editrice Nuova Informazione, XVI, 257, 2009, pp. 32-33; Incontri castellani 2010 – San Colombano al Lambro, prima tappa della serie itinerante «Incontri castellani 2010» (San Colombano al Lambro, Parco del Castello – 21 Marzo 2010); Pizzighettone 1449: intrigo al castello (Pizzighettone, cerchia muraria – 24 Luglio, 28 Agosto, 4 Settembre, 30 e 31 Ottobre 2010, 28 Maggio, 16 Luglio, 27 Agosto, 28 e 30 Ottobre 2011, 28 Aprile, 28 Luglio e 29 Settembre 2012, 29 Giugno e 17 Agosto 2013, 5 Luglio 2014, 22 Agosto 2015, 27 Agosto 2016, 26 Agosto e 4 Novembre 2017); Effetto castello. Terranova dei Passerini e le fortificazioni medievali (Terranova dei Passerini, Sala Polifunzionale – 25 Ottobre e 5 Novembre 2010); Storie (impreviste) fra le mura (Pizzighettone, cerchia muraria – 1 Novembre e 26 Dicembre 2010, 2 e 6 Gennaio 2011, 31 Ottobre 2012, 1 Novembre 2013 e 15 Maggio 2016); Quattro chiacchiere nella storia – Terranova dei Passerini, prima tappa della serie itinerante «Quattro chiacchiere nella storia» (Terranova dei Passerini, Sala Polifunzionale – 13 Marzo 2011); Quattro chiacchiere nella storia – Pizzighettone, seconda tappa della serie itinerante «Quattro chiacchiere nella storia» (Pizzighettone, Polveriera San Giuliano – 10 Aprile 2011); Alla scoperta di mura e castelli (Pizzighettone, cerchia muraria – 21 e 22 Maggio, 25 Settembre, 29 e 30 Ottobre e 1 Novembre 2011, 29 Aprile, 6 e 20 Maggio, 30 Settembre, 1 e 4 Novembre 2012, 26 Maggio e 3 Novembre 2013 e 2 e 9 Novembre 2014); Quattro chiacchiere nella storia – San Bassano, terza tappa della serie itinerante «Quattro chiacchiere nella storia» (San Bassano, Istituto «Marco Gerolamo Vida» – 22 Giugno 2011); I castelli nel tempo e nel territorio lodigiano (Cavenago d’Adda, Palazzo del Comune – 25 Novembre 2011); Storie di castellani: politica, intrighi, segreti (Pizzighettone, cerchia muraria – 26 Dicembre 2011, 6 e 8 Gennaio, 26 e 30 Dicembre 2012, 6 Gennaio 2013 e 8 Novembre 2014); Castelli e propaganda dal Medioevo all’Età Moderna, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Piacenza, Libreria Internazionale «Romagnosi» – 28 Marzo 2012); Fiumi e castelli, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Orzinuovi, Biblioteca – 10 Maggio 2012); Visconti e Sforza: i segreti del potere (Pizzighettone, cerchia muraria – 26 Maggio, 1 e 30 Giugno e 3 Novembre 2012, 2 Novembre 2013 e 1 Novembre 2014); Visconti e Sforza: i segreti del potere (Castiglione d’Adda, Castello Pallavicino Serbelloni – 7 Luglio 2012); Storie di castellani: politica, intrighi, segreti (Castiglione d’Adda, Castello Pallavicino Serbelloni – 15 Settembre 2012 e 7 Settembre 2013); Castelli e fortificazioni sforzesche, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Soncino, ex Filanda Meroni – 20 Settembre 2012); Animali e castelli, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Broni, Villa Nuova Italia – 27 Settembre 2012); Castelli e castellani, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Sarzana, Palazzo Roderio – 6 Ottobre 2012); Come funzionavano i castelli, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Milano, Biblioteca Rionale «Chiesa Rossa» – 11 Ottobre 2012); Lodi: frontiera Castello, stagione 2012 della serie itinerante «Incontri castellani» (Lodi, Istituto «Agostino Bassi» – 13 Dicembre 2012); Il Medioevo corre sull’acqua: Maccastorna e Pizzighettone, stagione 2012-2013 della serie itinerante «Il Medioevo corre sull’acqua» (Maccastorna, Castello Bevilacqua, e Pizzighettone, cerchia muraria – 12 Gennaio 2013); Lodi Castle: a Subterranean History, in «AncientPlanet Online Journal», Patrasso, AncientPlanet, II, 5, 2013, pp. 104-121; Lodi: frontiera Castello (Lodi, Centro Culturale «San Cristoforo» – 11 Maggio 2013); 1450: le munizioni di dieci castelli sforzeschi tra Emilia, Lombardia e Toscana (Pontremoli, Galleria Studio «Luciano Preti» – 16 Giugno 2013); Alla scoperta di mura e castelli (Nibbiano, borgo – 15 Settembre 2013); Fiumi e castelli, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Casalmaggiore, Biblioteca – 17 Ottobre 2013); Bugie e castelli, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Sabbioneta, Palazzo Forti – 26 Ottobre 2013); Castelli e castellani, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Voghera, Biblioteca Civica «Ricottiana» – 8 Novembre 2013); Come funzionavano i castelli, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Bagnone, Palazzo del Consiglio – 16 Novembre 2013); Castelli e propaganda dal Medioevo all’Età Moderna, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Tortona, Biblioteca Civica «Tommaso de Ocheda» – 22 Novembre 2013); Animali e castelli, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (La Spezia, Centro Culturale «Dialma Ruggiero» – 30 Novembre 2013); Castelli di città, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Brescia, Castello – 3 Dicembre 2013); Castelli e potere, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Monza, Arengario – 10 Dicembre 2013); Castelli e fortificazioni sforzesche, stagione 2013 della serie itinerante «Incontri castellani» (Rozzano, Centro Culturale «Cascina Grande» – 17 Dicembre 2013); Castelli del Lodigiano: origini, funzioni, caratteristiche (Milano, Palazzo delle Stelline – 11 Febbraio 2014); Castelli last minute – Crema, quinta tappa della serie itinerante Castelli last minute» (Crema, Mura Veneziane – 23 Marzo 2014); Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano (Pizzighettone, cerchia muraria – 27 Aprile 2014); (Il) Castello di Tortona (Tortona, Parco del Castello – 25 Maggio 2014); Castelli e fortificazioni del Lodigiano, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Sant’Angelo Lodigiano, Parco del Castello – 12 Ottobre 2014); Castelli e fortificazioni sforzesche, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Arona, Rocca Borromea – 15 Novembre 2014); Come funzionavano i castelli, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Vimercate, Parco Trotti – 22 Novembre 2014); Castelli di città, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Alessandria, Cittadella – 13 Dicembre 2014); Castelli e potere, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Pavia, Castello Visconteo – 14 Dicembre 2014); Bugie e castelli, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Mantova, Palazzo Ducale – 19 Dicembre 2014); Fiumi e castelli, stagione 2014 della serie itinerante «Incontri castellani» (Palazzolo sull’Oglio, Rocca – 20 Dicembre 2014); 1450: le munizioni di dieci castelli sforzeschi tra Emilia, Lombardia e Toscana, in «Archivio Storico per le Province Parmensi», Parma, Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi, LXV, 65, 2014, pp. 39-64; Castelli last minute – Brescia, ottava tappa della serie itinerante «Castelli last minute» (Brescia, Castello – 24 Gennaio 2015); Francesco Sforza: l’impresa del potere (Pizzighettone, cerchia muraria – 9 Luglio 2016). Davide Tansini ha condotto ricognizioni fotografiche alla Torre del Guado, ai resti del Castello e alla cerchia muraria di Pizzighettone e presso l’Archivio di Stato di Milano, l’Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana di Milano, l’Archivio Storico Comunale di Pizzighettone, la Biblioteca Civica di Pizzighettone per il progetto «Immagine e memoria» a partire dal 2005. La Torre del Guado, i resti del Castello e la cerchia muraria di Pizzighettone rientrano tra le fortificazioni oggetto delle attività del progetto «Lombardia sforzesca» diretto da Davide Tansini.