Immagine e memoria

Il progetto

Attivo dal 2005, il progetto «Immagine e memoria» si occupa di documentazioni storiche, acquisite e conservate per mezzo di riproduzioni fotografiche digitali.

Le immagini del progetto riguardano varî tipi di documenti storici: strutture architettoniche, fondi archivistici, siti archeologici, monumenti, opere artistiche, paesaggî, oggetti di cultura materiale.

I periodi su cui il progetto si dedica maggiormente sono il basso Medioevo, il Rinascimento, l’Età Moderna e quella Contemporanea.

Ideato e condotto da Davide Tansini, il progetto «Immagine e memoria» ha finora raccolto più di 100.000 immagini fra Italia, Svizzera, Francia, Principato di Monaco, Austria, Stato della Città del Vaticano e Svezia.

I contenuti

Le fotografie acquisite e conservate per il progetto «Immagine e memoria» riguardano una tipologia variegata di monumenti e documenti storici: architetture civili, produttive e religiose; carte d’archivio; opere d’arte (affreschi, statue, quadri, sculture); antiche strutture legate ai settori delle vie di comunicazioni e delle fortificazioni; paesaggî; iscrizioni.

Immagini di borghi, quartieri, cascine e palazzi si affiancano a quelle di abbazie, cattedrali, chiese, conventi, monasteri, oratorî, sacelli.

Oltre alle riprese déi complessi storico-architettonici più vasti e noti, compaiono strutture minori, trasformate o non più integre: ruderi di costruzioni o edificî mai completati; ferrovie abbandonate; percorsi viarî dismessi.

Una parte rilevante delle fotografie riguarda esemplari di fortificazioni medievali, rinascimentali e moderne (castelli, cerchie murarie, fronti bastionàti, rocche, rocchette, fortezze, torri).

Le riprese déi documenti cartacei o pergamenacei sono state eseguite presso archivî e collezioni sia pubbliche sia private. Particolare attenzione è dedicata a quelli attinenti agli antichi stati del Ducato di Milano e della Repubblica di Genova.

Per quanto riguarda le iscrizioni, la tipologia spazia da epigrafi e lapidi dell’evo medio, rinascimentale e moderno a graffiti, incisioni e murali (murales) di epoca contemporanea.

I luoghi

Il progetto «Immagine e memoria» si svolge in Italia, Svizzera, Francia, nel Principato di Monaco, in Austria, nello Stato della Città del Vaticano e in Svezia.

Le fotografie delle strutture architettoniche, delle opere d’arte, déi paesaggî e degli oggetti di cultura materiale sono state scattate in varie regioni, cantoni e stati federàti: Alvernia-Rodano-Alpi, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Provenza-Alpi-Costa Azzurra, Ticino, Tirolo, Toscana, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste e Veneto (Alessandria, Alpi dell’Alta Provenza, Alpi Marittime, Aosta/Aoste, Asti, Bergamo, Bologna, Bolzano-Alto Adige/Bozen-Südtirol, Brescia, Como, Cremona, Ferrara, Firenze, Genova, Imst, La Spezia, Latina, Lecco, Livorno, Locarno, Lodi, Lucca, Lugano, Mantova, Massa e Carrara, Milano, Modena, Monza e Brianza, Napoli, Novara, Parma, Pavia, Piacenza, Pisa, Reggio Emilia, Roma, Rovigo, Savoia, Savona, Treviso, Varese, Venezia, Vercelli, Verona).

Le riprese sono state eseguite néi seguenti comuni italiani, svizzeri, francesi e austriaci: Abbiategrasso, Acquanegra Cremonese, Adro, Agazzano, Alassio, Albenga, Alessandria, Alluvioni Piovera, Alseno, Alta Val Tidone, Anacapri, Angera, Antegnate, Arcola, Arena Po, Aulla, Aussois, Bagnaria, Bagnolo in Piano, Bagnone, Basaluzzo, Bassignana, Bedizzole, Bedonia, Belgioioso, Berceto, Bereguardo, Bergamo, Bettola, Beverino, Bibbiano, Binasco, Bobbio, Bologna, Bonassola, Bondeno, Bordolano, Borghetto di Borbera, Borghetto Lodigiano, Borgo San Giacomo, Borgo Ticino, Borgo Val di Taro, Borgonovo Val Tidone, Brescia, Brugnato, Brusaporto, Busseto, Cadeo, Calendasco, Calestano, Calosso, Camogli, Campo di Trens/Freienfeld, Canneto sull’Oglio, Carrara, Canossa, Caorso, Cappella Cantone, Capriata d’Orba, Capriate San Gervasio, Capriolo, Carbonara Scrivia, Carpaneto Piacentino, Casaletto Ceredano, Casalmaggiore, Casalnoceto, Casalpusterlengo, Caselle Landi, Cassano d’Adda, Castana, Casteldidone, Castelgerundo, Castell’Arquato, Castellania, Castelleone, Castelli Calepio, Castellucchio, Castelnuovo Bocca d’Adda, Castelnuovo Magra, Castelverde, Castelvetro Piacentino, Castelvisconti, Castiglione d’Adda, Cecina, Cerignale, Cigognola, Codogno, Coli, Collecchio, Colli Verdi, Cologno al Serio, Como, Compiano, Corniglio, Corno Giovine, Cornovecchio, Corte Brugnatella, Cortemaggiore, Costa de’ Nobili, Covo, Crema, Cremona, Crotta d’Adda, Cusago, Deiva Marina, Desenzano del Garda, Divignano, Farini, Felino, Ferrara, Fidenza, Filattiera, Fiorenzuola d’Arda, Firenze, Fivizzano, Fombio, Fontanella, Fontanellato, Formia, Formigara, Fornovo di Taro, Forte dei Marmi, Fortunago, Framura, Galliate, Garbagna, Gazzola, Genova, Godiasco Salice Terme, Gorreto, Gossolengo, Gottolengo, Grondona, Gropparello, Grumello Cremonese ed Uniti, Inverno e Monteleone, Iseo, Isola, Isola del Cantone, La Spezia, Lacchiarella, Langhirano, Lavagna, Laveno-Mombello, Lerici, Levanto, Licciana Nardi, Locarno, Lodi, Lonato del Garda, Lugagnano Val d’Arda, Lugano, Maccastorna, Maleo, Manerba del Garda, Mantova, Massa, Medesano, Melegnano, Meleti, Mentone [Menton], Milano, Modane, Moneglia, Moniga del Garda, Montecalvo Versiggia, Montecastello, Montecchio Emilia, Montechiarugolo, Monterosso al Mare, Montesegale, Monticelli d’Ongina, Montodine, Monza, Monzambano, Moso in Passiria/Moos in Passeier, Mozzanica, Mulazzo, Noceto, Novara, Novi Ligure, Opera, Orio Litta, Orzinuovi, Ospedaletto Lodigiano, Ostiano, Ovada, Padenghe sul Garda, Pagazzano, Palazzo Pignano, Palazzolo sull’Oglio, Pandino, Parasacco, Parma, Pavia, Pellegrino Parmense, Perledo, Peschiera Borromeo, Piacenza, Pianello Val Tidone, Pietra de’ Giorgi, Pietrasanta, Pieve del Cairo, Pignone, Piozzano, Pisa, Podenzana, Podenzano, Polesine Zibello, Pont-Saint-Martin, Ponte dell’Olio, Pontecurone, Pontenure, Pontremoli, Porto Venere, Portofino, Pozzolengo, Pozzolo Formigaro, Pumenengo, Rapallo, Redondesco, Reggio nell’Emilia, Remedello, Riccò del Golfo di Spezia, Riomaggiore, Rivanazzano Terme, Rivarolo Mantovano, Rivergaro, Rocca de’ Giorgi, Roccabianca, Roccabruna sul Capo Martino [Roquebrune-Cap-Martin], Roccaforte Ligure, Roccafranca, Roma, Romagnese, Romanengo, Romano di Lombardia, Rottofreno, Rovigo, Rudiano, Sabbioneta, Sala Baganza, Salerano sul Lambro, Salò, Salsomaggiore Terme, San Bassano, San Colombano al Lambro, San Damiano al Colle, San Daniele Po, San Felice del Benaco, San Giorgio Piacentino, San Giovanni in Croce, San Martino in Passiria/Sankt Martin in Passeier, San Pietro in Cerro, San Polo d’Enza, San Rocco al Porto, San Secondo Parmense, Sanguinetto, Sant’Angelo Lodigiano, Santa Cristina e Bissone, Santa Margherita Ligure, Santa Maria della Versa, Santo Stefano di Magra, Sarentino/Sarntal, Sarmato, Sarzana, Scandolara Ravara, Scandolara Ripa d’Oglio, Serravalle Scrivia, Sesto ed Uniti, Sestri Levante, Silvano d’Orba, Sirmione, Sölden, Solignano, Somaglia, Soncino, Spilamberto, Spinadesco, Spineto Scrivia, Stazzano, Stradella, Tagliolo Monferrato, Tenda [Tende], Terenzo, Terranova dei Passerini, Tizzano Val Parma, Torre Pallavicina, Tortona, Traversetolo, Travo, Tresana, Trezzo sull’Adda, Turano Lodigiano, Urago d’Oglio, Urgnano, Vailate, Val di Nizza, Val-Cenis, Val-d’Oronaye, Valeggio sul Mincio, Valmozzola, Varano de’ Melegari, Varese Ligure, Varsi, Varzi, Venezia, Ventasso, Vercelli, Vernasca, Vernazza, Verolanuova, Verolavecchia, Vezzano Ligure, Vigevano, Vignole Borbera, Vigolzone, Villachiara, Villafranca in Lunigiana, Villanterio, Villarodin-Bourget, Vittorio Veneto, Voghera, Zavattarello, Zerba, Zerbolò, Zeri e Ziano Piacentino. Inoltre, a Monaco e nella Città del Vaticano.

Fra le regioni storiche e le microregioni francesi e italiane, sono state toccate la Brianza, le Cinque Terre, il Cremasco, la Franciacorta, la Gardesana, il Golfo dei Poeti, la Lomellina, la Lunigiana, la Maremma, il Monferrato, la Moriana [Maurienne], il Novese, l’Oltregiogo, l’Oltrepò Pavese, il Polesine, la Riviera di Ponente e quella di Levante, il Tigullio, il Tortonese, la Versilia, i laghi Benaco, Ceresio, Lario, Sebino e Verbano, la Laguna Veneta, le Prealpi Lombarde, le valli appenniniche dell’Arda, della Baganza, del Ceno, dell’Enza, della Luretta, della Nure, dell’Orba, del Panaro, della Parma, della Scrivia, dello Scuropasso, della Secchia, della Staffora, dello Stirone, del Taro, del Tidone, della Trebbia e del Vara e quelle alpine dell’Isarco/Eisack, del Lys, di Ötz, del Roia [Roya], di Susa [Suse], del Talvera/Talfer (Val Sarentino/Sarntal), del Tinea [Tinée] e dell’Ubaye.

Le documentazioni cartacee e pergamenacee esaminate dal progetto «Immagine e memoria» sono custodite presso i seguenti istituti: Archivio di Stato di Cremona, Archivio di Stato di Firenze, Archivio di Stato di Genova, Archivio di Stato di Massa, Archivio di Stato di Milano, Archivio di Stato di Parma, Archivio di Stato di Torino, Archivio Nazionale Svedese [Svenska Riksasrkivet] di Stoccolma, Archivio Storico Civico di Pavia, Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana di Milano, Archivio Storico Comunale di Monterosso al Mare, Archivio Storico Parrocchiale di San Bassiano, Biblioteca Comunale «Passerini Landi» di Piacenza, Biblioteca Statale di Cremona e Sezione di Archivio di Stato di Pontremoli.

Sono state inoltre eseguite riproduzioni fotografiche di documenti conservàti presso collezioni private in Emilia-Romagna, Lombardia e Toscana.

Gli impieghi

Le immagini raccolte per il progetto «Immagine e memoria» sono state utilizzate in diversi eventi ed attività organizzate da Davide Tansini.

Per esempio, sono state impiegate durante gli incontri informali della serie itinerante «Quattro chiacchiere nella storia» e durante alcune tappe delle narrazioni storiche Storie di castellani: politica, intrighi, segreti, Visconti e Sforza: i segreti del potere, Piacenza 1547: come ammazzare un duca e Francesco Sforza: l’impresa del potere.

Sono state anche utilizzate durante le conferenze Le fortificazioni ottocentesche dell’area padano-appenninica, Castelli e propaganda dal Medioevo all’Età Moderna, Castelli della Valtaro medievale e rinascimentale, Fiumi e castelli, Fortificazioni asburgiche nell’Appennino Tosco-Emiliano, Nomi e castelli, Castelli e fortificazioni sforzesche, Animali e castelli, Castelli e castellani, Come funzionavano i castelli, Castelli del Piacentino: origini, sviluppo, caratteristiche, Castelli e fortificazioni viscontee, Lodi: frontiera castello, Le fortificazioni nel cinema di George Miller, Il Castello di Castiglione d’Adda, 1450: le munizioni di dieci castelli sforzeschi tra Emilia, Lombardia e Toscana, Alle origini dei castelli, Bugie e castelli, Castelli e fortificazioni della Riviera di Levante, Castelli del Lodigiano: origini, funzioni, caratteristiche e Castellani sforzeschi in Lunigiana (1441-1500).

Inoltre, sono state esposte in occasione delle mostre documentarie 1706. Fra Spagna ed Austria, San Pietro: un santuario fra bastioni, bombe e mosaici e Sant’Antonio al Mesco: fra cielo, mare, fuoco e terra.

Ancóra, sono state impiegate a corredo delle pubblicazioni Web del progetto «Lombardia sforzesca» e delle tweet-storie Il Castello di Grondola e Pontremoli: frammenti di un archivio (quasi) perduto.

Info

Facebook:
tansinidavide

Twitter:
DavideTansini

E-mail:
e v e n t i @ t a n s i n i . i t

Telefono:
349 2203693

Note:
l’effettuazione delle riprese fotografiche e la conservazione delle immagini prodotte da tali operazioni avviene per sole finalità di studio e ricerca

Per approfondire:

© Davide Tansini: tutti i diritti riservàti – Pubblicato il 14 Febbraio 2015 – Aggiornato al 2 Settembre 2021