Tasse, balzelli e tanti guai

L’evento

Tasse e imposte: accompagnano la società umana fin da tempi molto antichi. Allo stesso modo, millenaria è la competizione fra chi le impone, chi ne fruisce, chi le paga e chi tenta di sfuggire loro.

È questo il tema-guida dello spettacolo Tasse, balzelli e tanti guai, rappresentato in Lombardia e in Liguria a partire dal 2016.

Ideato e condotto da Davide Tansini, l’evento è ispirato al teatro di narrazione: sviluppato lungo percorsi guidàti a tappe, intrattiene il pubblico con uno stile colloquiale, vivace e ironico.

Lo storico basa il proprio racconto sulle ricerche personali grazie alle quali ha studiato questioni economiche e fiscali fra Medioevo, Rinascimento ed Età Moderna.

Davide Tansini tratteggia situazioni, prassi, sistemi e sotterfugî (più o meno curiosi, cervellotici, ridicoli o bizzarri) che gravitavano attorno al mondo delle tasse, delle imposte e delle risorse fiscali: per riscuoterle e per sfuggirle.

Il racconto dello storico fa emergere aspetti della vita umana comuni a ogni tempo e luogo: cupidigia, compassione, desiderio di un futuro migliore, invidia, lotte per il potere o per la sopravvivenza. Pulsioni a volte contrastanti, ma che sono tutte profondamente umane.

Tasse, balzelli e tanti guai non è la semplice rievocazione di fatti accaduti nel Medioevo, nel Rinascimento e nell’Età Moderna: soprattutto, è un discorso sull’eredità che quei periodi hanno lasciato (cultura, curiosità, società, tradizioni).

Lo spettacolo di narrazione storica propone in forma piacevole e coinvolgente il racconto di un passato su cui è fondato il presente.

La trama

Compagne non sempre gradite delle vicende umane, tasse e imposte sono un importante elemento attorno cui ruota l’esistenza di molti enti e persone ormai da secoli.

Signori e signorotti, repubbliche, prìncipi, re e imperatori: tutti costoro raramente hanno evitato di ricorrere gabelle, dazî e balzelli (più o meno legittimi).

È altrettanto raro non ritrovare nel córso degli anni tentativi di eluderli o evaderli: anche percorrendo tutte le vie possibili, per quanto improbabili o estreme.

Tasse, balzelli e tanti guai si occupa del Nord-Ovest italiano fra basso Medioevo, Rinascimento ed Età Moderna (XII-XVIII secolo).

In particolare, del territorio compreso fra Emilia settentrionale, Liguria orientale, Lombardia, alta Toscana e Piemonte orientale: la parte centrale della Pianura Padana, l’Appennino Ligure e quello Tosco-Emiliano, la Riviera di Levante e le Prealpi lombarde.

Le occasioni che potevano generare episodî di evasione e di elusione erano numerose: le corvées per mantenere rocche e castelli, la tratta del sale, la leva militare, il contrabbando e gli «sfrosi», i pedaggî su fiumi e laghi, le malversazioni e i peculati di amministratori e ufficiali.

Dai castellani che rivendevano sottobanco le munizioni delle fortezze loro affidate agli acquisizioni di borghi e porti per avere mercanzie a costi più bassi; dai feudatarî che ordinavano il conio di monete contraffatte agli oneri feudali pagàti in pesci e capponi.

Tanti gli aneddoti raccontàti nella narrazione, così come i personaggî, i casati e gli stati coinvolti: i ducati di Mantova (con i Gonzaga), di Milano (con i Visconti, gli Sforza e gli Asburgo), di Modena e Reggio (con gli Este), le repubbliche di Genova, di Firenze e di Venezia, gli stati déi Landi, déi Pallavicino e déi Rossi, il Granducato di Toscana (con i Medici), i Savoia, i feudi appenninici degli Adorno, déi Doria, déi Fieschi, déi Malaspina e degli Spinola.

I luoghi

Lo spettacolo di narrazione storica Tasse, balzelli e tanti guai è stato rappresentato quattro volte in Lombardia e in Liguria fra il 2016 e il 2019.

Il debutto si è tenuto a Pizzighettone (Cremona) presso la cerchia muraria il 6 Novembre 2016.

Una replica pizzighettonese, sempre negli spazî delle mura, si è svolta il 29 Ottobre 2017.

La terza tappa è stata a Porto Venere (La Spezia) presso la Spianata di San Pietro il 18 Agosto 2018.

Il quarto spettacolo è stato allestito a Sestri Levante (Genova) nel Parco di San Nicolò dell’Isola il 29 Giugno 2019.

Info

Luoghi:
Pizzighettone (Cremona, Lombardia – Italia), cerchia muraria (Piazza d’Armi)
Porto Venere (La Spezia, Liguria – Golfo dei Poeti, Italia), Spianata di San Pietro (Calata Doria/Via Vittoria)
Sestri Levante (Genova, Liguria – Riviera di Levante, Italia), Parco di San Nicolò dell’Isola (Via Penisola Levante)

Date:
6 Novembre 2016 e 29 Ottobre 2017 (a Pizzighettone)
18 Agosto 2018 (a Porto Venere)
29 Giugno 2019 (a Sestri Levante)

Ente organizzatore:
«GVM» (tappe di Pizzighettone)

E-mail (Davide Tansini):
e v e n t i @ t a n s i n i . i t

Telefono (Davide Tansini):
349 2203693

Note:
gli eventi non hanno avuto scòpo di lucro; sono stati ideàti e condotti da Davide Tansini, che detiene la paternità creativa dello spettacolo e tutti i relativi diritti; i contenuti illustràti da Davide Tansini al pubblico durante le manifestazioni sono basàti sugli esiti delle sue ricerche in àmbito storico; per la preparazione e la conduzione degli spettacoli Davide Tansini ha operato gratuitamente; Tasse, balzelli e tanti guai non è una rievocazione storica con personaggî in costume e animali

© Davide Tansini: tutti i diritti riservàti – Pubblicato il 18 Ottobre 2016 – Aggiornato all’8 Giugno 2020